L’affondamento della Valiant

L’affondamento della Valiant (The Valiant) è un film diretto da Roy Ward Baker.

L’affondamento della Valiant è un film di guerra narra gli eventi riguardanti l’affondamento della corazzata inglese Valiant nel porto di Alessandria d’Egitto.

Trama

Nel dicembre del 1941 due subacquei della Regia Marina italiana, il tenente di vascello Luigi Durand de la Penne e il sottocapo Emilio Bianchi, dopo essere stati rilasciati nella zona di azione nelle vicinanze del bersaglio con il sommergibile Scirè, minarono la chiglia della nave da battaglia britannica Valiant con una testata esplosiva del loro “SLC”.

Scoperti mentre tentavano di allontanarsi, e fatti prigionieri a bordo della nave inglese. Interrogati non parlano della loro missione se non all’ultimo momento, per permette a tutti i marinai della nave di salvarsi.

L’esplosione danneggia gravemente la nave ma i due italiani riescono a salvarsi e a guerra finita il comandante inglese vorrà decorare personalmente i due marinai.

valiant

Produzione

Co-prodotto dalla BHP Film Limited e dalla Euro International Film, il film venne girato negli studi della INCIR De Paolis sulla via Tiburtina a Roma, per uscire nelle sale italiane il 7 febbraio 1962. Il regista della seconda unità era Giorgio Capitani.

Incassi

Incasso accertato sino a tutto il 31 marzo 1964 £ 159.763.806

La Corazzata Valiant

La corazzata Valiant è stata una delle navi da battaglia britanniche che parteciparono alla distruzione della flotta francese a Mers-el-Kébir. partecipò alla battaglia di capo Matapan e coinvolta in azioni di Battaglia a Creta.

Nel dicembre 1941, insieme alla nave gemella Queen Elizabeth, venne minata e affondata da de la Penne durante un’azione degli incursori della X Mas nel porto di Alessandria d’Egitto. Riemerso, de la Penne venne catturato insieme Bianchi e interrogati dagli inglesi.

Grazie al fondale basso, la Valiant affondò di qualche metro. Una volta recuperata e riparata fu inviata di nuovo nel Mediterraneo per appoggiare gli sbarchi in Sicilia e a Salerno nel 1943.

Nell’agosto del 1944, era in un bacino galleggiante a Trincomalee, la Valiant fu danneggiata quando questo affondò. Le riparazioni furono ritenute inutili e la nave da battaglia fu rimandata nel Regno Unito, dove venne radiata nel luglio 1945.

Fonte: Wikipedia

Gabriele Pinto

Socio e Consigliere del Gruppo ANMI dal 2014 è anche amministratore del sito web.